Luci di speranza

Luci di speranza

Un ricordo delle vacanze: affascinanti candele dentro la basilica di Notre Dame a Montreal. Una basilica neogotica, resa misteriosa e antica da un magistrale uso di luci e colori.

Dati scatto: Canon EOS 450D e Canon EF 18-55mm (27mm)  – 1/15 sec con f/4 e ISO 400 – elaborata con Aperture.

Giochi di luci e ombre (124)

Oggi ho letto un bel post “How to be inspired everyday“. Ecco alcuni suggerimenti  di Eva Polak (che si definisce una “fotografa impressionista”) per provare a essere creativi tutti i giorni:

  1. Avere sempre con se un blocco per appunti e ricordarsi di scrivere le idee man mano che arrivano.
  2. Portare sempre la macchina fotografica con sé.
  3. Leggere le biografie degli artisti che ammiriamo
  4. Sperimentare
  5. Iniziare un proprio progetto
  6. Visitare la Gallerie d’Arte e i Musei
  7. Imparare qualcosa di nuovo tutti i giorni, tutte le settimane, tutti i mesi e ogni anno.
  8. Visitare posti nuovi (vicini e lontani)
  9. Dedicare del tempo e prendersi cura di noi stessi.

Manuale: pag. 111 – Azzeramento numerazione files.

Immagini: Il progetto “Ashes and Snow“, assolutamente da vedere – con calma – anche per ricordarsi di pensare sempre più in grande.  Bellissimo!

Dati scatto:

  • macchina: Canon EOS 450D
  • obiettivo: Canon EF 50mm/1,4
  • lunghezza focale: 50 mm
  • modalità: manuale
  • messa a fuoco: automatica
  • otturatore: 1/15
  • apertura: f/1,4
  • ISO: 400

Luci ed ombre con modella (66)

Luci e ombre con modella

Ieri nessuna foto. Insomma per fare delle foto è necessario anche avere del tempo e lo stato d’animo giusto. E poi non bisogna fare l’errore di sedersi sul divano dopo cena, altrimenti si rischia di non alzarsi più.

Oggi invece sono andata a Fotografica 09. Da sola. Eppure, impugnando la mia macchina fotografica in mezzo a tanti sconosciuti, non mi sono sentita per nulla sola. Anzi mi sono divertita moltissimo.

Sono tornata a casa con mille pensieri in testa e due domande:

  • per i fotografi le modelle dopo un po’ diventano delle cose? Mentre scattavo durante il workshop sulle luci tenuto da Francesco Colla, lei, la modella, non mi ha più intimidito: è diventata un’entità da fotografare che. a differenza dei miei soliti still life, si muoveva.
  • ma perché le foto premiate nei concorsi fotografici sono spesso tristi? Tonalità gelide e inquadrature inquietanti caratterizzano molti nuovi fotografi. Il mondo non è poi così terribile.

English abstract: Yesterday I didn’t shoot. 🙁 But today I went to a photographic event and I also attended a workshop about the use of light with a model. I am so excited!
Two questions:
– a photographer look at the models as I look at my still lifes?
– but all the winning photos had to be sad and terrible?

Manuale: pag. 61 – Selezione del punto di autofocus.

Immagini: Le immagini alcune delle mostre che fanno parte della manifestazione. In particolare ho apprezzato “A Ukrainian winter” di Andres Gonzalez e “TI MOUN YO, Children of Haiti” diAlbertina D’Urso.

Dati scatto:

  • macchina: Canon EOS 450D
  • obiettivo: Canon EF 50mm/1,4
  • lunghezza focale: 50mm
  • modalità: manuale
  • messa a fuoco: manuale
  • otturatore: 1/60
  • apertura: f/5,6
  • ISO: 400