La strada

La strada

Dopo avere rimandato troppo lo scatto in casa, mi sono forzata ad uscire per una breve passeggiata per le vie di Milano alla ricerca della foto di oggi.

Dopo aver letto il post di Giorgio Fochesato sull’iPhonePhotografy, continuo a domandarmi quanto la qualità e la piacevolezza di una foto sia influenzata dal formato. Il formato quadrato, che mi ha sempre ricordato le vecchie Polaroid, è incredibilmente efficace sull’iPhone, mentre sullo schermo di un tablet o di un PC sembra molto meno interessante. Mi piacerebbe provare ad utilizzare formati diversi e vedere “di nascosto l’effetto che fa…”

Là in fondo c’è la meta…

Là in fondo c'è la città...

Ma quale strada mi conviene prendere per arrivarci? Quella più trafficata e sicura o forse dovrei cercarne un’altra, tutta mia?

Insomma continuo a farmi domande senza trovare una risposta soddisfacente. Un po’ come questa notte: sono a Barcellona, la città è qui vicina, ma non riuscirò a mettere piede fuori da questo albergo se  non per tornare in aeroporto. E’ una convention bellissima, piena di cose interessantissime, però un po’ mi resterà l’amaro in bocca per non aver potuto vedere nulla.

Ho una vita piena di cose bellissime, eppure vorrei sempre qualcosa di più… però ho deciso che a Barcellona ci tornerò! 🙂

Ma non è mai notte? (59)

Ma non è mai notte

Non è mai buio? Non è mai ora di andare a dormire? H l’impressione che la mia vita si stia capovolgendo: la notte non esiste più è fatta per recuperare tutto quello che non sono riuscita a fare di giorno. La cosa più strana è che non mi sento sola: arrivano mail inaspettati, messaggi da amici e conoscenti che anche loro forse hanno confuso il giorno con la notte. La mattina mi riprometto di smetterla, ma poi non ci riesco mai.  E questa notte guardando fuori dalle finestre mi sono accorta che il cielo non è diventato nero, ma è rimasto rosato: forse oggi non ci sarà nessuna notte…

English abstract: I feel a little bit confused: during the night I work, read and speak. but today the sky is not dark as usal, it has a strang color: no night today?

Immagini:

Manuale: pag. 141 – ritaglio delle immagini

Dati scatto:

  • macchina: Canon EOS 450D
  • obiettivo: Canon EF 50mm/1,4
  • lunghezza focale: 50mm
  • modalità: manuale
  • messa a fuoco: automatica
  • otturatore: 1/15
  • apertura: f/1,4
  • ISO: 200

Tornando verso casa (44)

Tornando verso casa

Il tema conduttore delle mio foto di questo periodo è la scarsa luminosità, che accentua le ombre e rende tutto meno definito. Queste ombre senza volto che si affrettano per prendere il treno e tornare a casa, rappresentano bene la Milano che sto vivendo, tutta lavoro, appuntamenti e corse.  Ma al calare della sera la vita sembra scappare via.

Oggi c’è anche un suggerimento:

In an age of creative genius all around us, don’t forget: No one sees the way you do. Don’t be afraid of taking some creative risks. You never know when you may hit on a new trend simply because you aren’t afraid of thinking outside the box.

(by Christina N Dickson on Digital Photography School)

Manuale: pag. 176-177 – Diagramma del sistema. Nome pomposo per uno schema con gli accessori della macchina.

Immagine: Un aperitivo in un bar, una mostra fotografica con tanti ritratti accomunati da una cosa assai inusale: i volti sono tutti dipinti di bianco. Il fotografo è Christian Piccinini (che ha anche una galleria su Flickr), bravo!

Dati scatto:

  • macchina: Canon EOS 450D
  • obiettivo: Canon EF 18-55mm
  • lunghezza focale: 24mm
  • modalità: manuale
  • messa a fuoco: automatica
  • otturatore: 1/15
  • apertura: f/4,0
  • ISO: 400

Direzione obbligatoria (40)

Direzione obbligatoria

La notte affascina in città con le luci e i colori , ma non è facile catturarla. Le macchine che passano con i fari accesi, le lunghe scie luminose che si vedono in autostrada. Un breve viaggio questa sera accompagnata dalla mia macchina, provando un po’ di foto improbabili, solo per vedere cosa ne venisse fuori. Quasi quasi la prossima volta ci provo ancora.

Il mio progetto continua, non sempre l’idea dello scatto arriva in tempo e, a volte, non ho voglia di scrivere il post, però sono già 40 giorni. Leggendo quanto scrivono altri miei compagni di viaggio, mi consolo: non sempre sono  soddisfatti del loro lavoro,  l’importante è continuare. In fin dei conti non c’è scritto da nessuna parte che ogni scatto debba essere un capolavoro.

Manuale: pag. 130 – Visualizzazione delle immagini su di uno schermo televisivo.

Immagini: Oggi ho scoperto Paolo Roversi, fotografo specializzato in ritratti e in fotografie di moda.

Dati scatto:

  • macchina: Canon EOS 450D
  • obiettivo: Canon EF 50mm/1,4
  • lunghezza focale: 50mm
  • modalità: manuale
  • messa a fuoco: automatica
  • otturatore: 1
  • apertura: f/5,6
  • ISO: 400

Costruire un sogno (22)

Costruendo un sogno

La zona della Stazione Garibaldi qui a Milano è in costruzione: ci sono abbozzi di torri gigantesche e gru illuminate a giorno. E’ un po’ come costruire un sogno, o quando si intravede un possibile futuro ma non si è mai certi che sarà bello come ce la siamo immaginati.

Sognare, immaginare e progettare sono probabilmente le fasi che preferisco in una qualsiasi attività.  Il resto poi è una salita faticosissima.

Manuale: pag. 19 – Informazioni sul mirino. Devo ricordarmi di controllare tutti i parametri prima di scattare, basta imparare a guardare il display e c’è tutto.

Immagini: Questa sera una lettura sotto le coperte: “L’arte della fotografia digitale” di John Hedgecoe.

Dati scatto:

  • macchina: Canon EOS 450D
  • obiettivo: Canon EF 50/1,4
  • lunghezza focale: 50mm
  • modalità: manuale
  • messa a fuoco: automatica
  • otturatore: 1/30 (appoggiata ad un muretto)
  • apertura: f/3,5
  • ISO: 200